Notizie

65 anni di NPH: la nostra missione continua!

 

Agosto 2019, NPH celebra 65 anni di amore puro e lavoro al servizio dei bambini.

 

Il ricordo di Miguel Venegas, Executive Director di NPH International e pequeño cresciuto nella Casa NPH in Messico.

 

 

<<65 anni fa Padre William Wasson accolse i primi bambini a Cuernavaca, in Messico. Il nostro caro fondatore mai avrebbe potuto immaginare che la divina ispirazione di questa “Opera di Dio” si sarebbe un giorno estesa a 23 paesi nel mondo. Si, ben 23 paesi. Perché la famiglia NPH include tutti i bambini e ragazzi dei quali ci prendiamo cura nei 9 paesi dell’America Latina in cui sono presenti le Case NPH, oltre a 14 paesi dove centinaia di persone, attraverso il loro amore e lavoro quotidiano, fanno parte della grande famiglia NPH.

 

GUARDA QUI IL VIDEO RACCONTO DI MIGUEL

 

CLICCA QUI PER VEDERE I MOMENTI SALIENTI DI QUESTI 65 ANNI DI LAVORO

Ma facciamo un passo indietro, torniamo all'agosto del 1954.

Padre Wasson, ispirato dalla sua profonda misericordia, mostra compassione nei confronti di un ragazzino che, anche se si era comportato male, gli era parso essere un bambino bisognoso, soprattutto bisognoso di amore. Mai avrebbe immaginato che una settimana dopo sarebbe diventato responsabile di altri 8 bambini affidatigli da un giudice messicano.

La nuova missione voluta da Dio gli era ben chiara. E lui non ci ha pensato un attimo, anche se la chiamata è arrivata senza che avesse le risorse immediate per farvi fronte.

GUARDA QUI IL VIDEO CHE RACCONTA LA FILOSOFIA DI NPH

 

Nel suo libro “Facciamo felici i nostri figli?” scrive “Non avevo una casa, soldi e un posto per quei bambini e non avevo idea di come li avrei fatti mangiare, li avrei vestiti, gli avrei dato un riparo e un’educazione. Ho iniziato poco alla volta e, nonostante gli errori fatti (e che continuo a fare), l’arrivo di altri bambini e la mancanza di soldi costante, ha incominciato ad emergere un concetto che li rendeva felici, li faceva sentire sicuri, li insegnava a condividere, lavorare ed essere responsabili”.

 

Quando leggo quelle righe, capisco che questa “opera di Dio” deve continuare. Perché nonostante le grandi sfide che dobbiamo affrontare ogni giorno, il bisogno di avere dei bambini felici, sicuri e dei ragazzi che sappiano condividere ed essere responsabili del proprio futuro è un bisogno più grande di ogni piccola difficoltà che affrontiamo. Dico “piccola” perché posso solo immaginare i grandi ostacoli che Padre Wasson ha dovuto affrontare 65 anni fa: notti insonni, l’angoscia di non avere soldi, le tante preghiere per chiedere la forza di non arrendersi.

 

65 anni dopo, il percorso ha preso forma. Dobbiamo solo seguire la filosofia di Padre Wasson.

 

All’inizio, Padre Wasson aveva troppi problemi da risolvere per poter pensare al nome da dare a questa “opera di Dio”.

Oggi, in questo speciale 65° anniversario, penso alla mia storia personale, ai miei ricordi di bambino che correva nella Casa NPH in Messico, e a come il nome “I Nostri piccoli fratelli e sorelle -  Nuestros Pequeños Hermanos" è nato.

 

Nel 1950, il nostro primo benefattore propose come nome “I bambini di Padre Wasson”. Ma il Padre rispose “Sento che il bene che stiamo facendo appartiene a tutti noi, non solo a me” e l’dea fu accantonata.

 

Ma lui, essendo un buon prete, era sempre ispirato dai testi sacri della Bibbia, specialmente dal Vangelo. Ed è stato proprio in un passaggio del Vangelo di Matteo che ha trovato il nome che 65 anni dopo ancora ci identifica. “Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi … In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me.”

 

In quegli ultimi versi Padre Wasson ha trovato il nome della sua “opera di Dio”, I nostri piccoli fratelli. Io lo trovo fonte di ispirazione ricordare come è iniziato tutto perché ci incoraggia a seguire i principi e valori alla basa della grande famiglia NPH.

 

Padre Wasson sognava che la sua “opera di Dio” fosse diretta da una persona cresciuta nella famiglia, da uno dei tanti bambini che aveva accolto con amore.

 

Io mi chiamo Miguel Venegas. Sono cresciuto nella Casa NPH in Messico dove ho appreso, insieme ai miei tre fratelli, i valori e principi che guidano la nostra organizzazione. NPH è nella mia mente e nel mio cuore. Qui sono diventato un adulto e sono poi tornato per aiutare i pequeños e la famiglia internazionale di NPH.

Dopo aver intrapreso un percorso lavorativo al di fuori di NPH, ho deciso di tornare a servire la famiglia NPH in Guatemala, per entrare poi nel team finanziario; negli ultimi 10 anni, grazie a Dio, sono stato Executive Director di NPH International. Un altro sogno di Padre Wasson diventato realtà.

Ma non sono il solo Hermano Mayor a ricoprire un ruolo di leadership. Con me ci sono altri Hermanos Mayores come Rafael (Rafa) Bermudez in Messico, Olegario (Ole) Campos in El Salvador (a fine anno andrà in pensione ma sarà sempre special per noi), Marlon Velásquez in Nicaragua, Kenson Kaas in Haiti, Jean Francois Seide che lavora nel NPHI Board of Directors, e molti altri fratelli e sorelle che danno vita alla filosofia del nostro fondatore nei loro posti di lavoro, nelle loro comunità, nei loro luoghi di culto, nelle loro famiglie, nelle posizioni di comando e di servizio, sono esempi viventi per i Pequeños di oggi.

 

Sono molto orgoglioso del lavoro che facciamo e delle migliaia di ragazzi e ragazze che aiutiamo, proteggiamo e ai quali offriamo una famiglia. Abbiamo spezzato il circolo di povertà. Ora, dobbiamo affrontare la sfida della trasformazione. Raggiungere migliaia di ragazzi e ragazze che vivono in situazioni di vulnerabilità con le loro famiglie di origine che fanno fatica a prendersene cura. Anche questa è l’ “opera di Dio”. Il mio obiettivo è nutrire tutti questi bambini con i principi e valori di NPH, spezzando il circolo di povertà, sia economico che spirituale, accrescendo ulteriormente la famiglia NPH.

 

Quando a penso a tutto quello che abbiamo fatto in questi 65 anni, sento che l’eredità di Padre Wasson rimane la sola luce che illumina il nostro cammino ieri, oggi e per sempre.

 

Congratulazioni a NPH per questi 65 anni di famiglia!>>

 

Miguel Venegas

 

Entra anche tu a far parte della grande famiglia NPH! Diventa padrino o madrina di un bambino accolto nelle Case NPH, adottalo a distanzaPer maggiori info clicca qui oppure scrivi a padrini@nph-italia.org

 

Canale Notizie - 26-08-2019 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy