Notizie

Francisco, Rosalia, Eduardo, Esteban dalla Casa NPH in Repubblica Dominicana a Milano. Quattro storie di speranza e successo grazie all'amore di NPH.

 

Francisco, Rosalia, Eduardo, Esteban, quattro fantastici ragazzi, cresciuti nella Casa NPH in Repubblica Dominicana, sono stati Milano nei giorni scorsi.

 

Con grande emozione abbiamo assistito al racconto delle loro storie: provengono da difficili situazioni di dolore e povertà ma da quando sono entrati nella famiglia NPH, si sentono amati e sanno di aver avuto l'opportunità di avere un futuro. Due di loro già frequentano l'Università per aver meritato delle borse di studio.

 

Eduardo, 22 anni, è entrato da bambino nella famiglia NPH insieme a suo fratello. La sua famiglia di origine era violenta, suo papà picchiava lui e sua mamma. Nonostante ciò, per lui all'inizio non è stato facile adattarsi alla nuova vita nella Casa, non conosceva nessuno e non si sentiva accettato. Era molto solitario, non cercava di integrarsi, si nascondeva. Ma poi con il tempo ha capito che opportunità gli era stata data e oggi studia all'università Ingegneria Industriale ed è diventato una figura di riferimento per i pequeños all'interno della Casa.

 

Francisco, 18 anni, studia oggi per diventare medico perché sua madre è morta di cancro e vorrebbe poter salvare le vite di tante persone.

 

Esteban,  entrato nella Casa NPH a 3 anni insieme ai suoi fratelli. Orfano di mamma, non l'ha mai conosciuta perché è morta quando lui era molto piccola.

Oggi anche lui vuole diventare medico.

 

Rosalia, 22 anni, oggi è receptionist della Casa e nel weekend studia all'università per diventare psicologa del lavoro. Ama il suo lavoro perché le permette di potersi mantenere negli studi. E' entrata nella Casa da bambina poichè la sua famiglia non poteva prendersi cura di lei, sua madre è morta quando era piccola e il suo padrigno la maltrattava.

 

Questo viaggio in Italia è stato per loro l'occasione di vedere una realtà nuova e di aprire gli occhi e il cuore a nuovi stimoli.

 

Con i volontari della Fondazione hanno visitato Firenze, hanno assistito alla partita Milano-Chievo allo Stadio San Siro grazie all'ospitalità di Dazn, sono stati ad Arenzano per la consegna di un pulmino per un bambino disabile donato dal Gruppo Eco Eridania.

 

E soprattutto anche loro vi chiedono di destinare il #5x1000 alla Fondazione Francesca Rava — NPH Italia inserendo nella vostra dichiarazione dei redditi il C. F. 97264070158. Una donazione che non vi costa nulla ma che insieme a noi, vi permetterà di cambiare la vita di tanti ragazzi come loro

 

 

Canale Notizie - 22-05-2019 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy