Notizie

Emergenza Gaza: Fondazione Francesca Rava e Marina Militare per soccorrere donne e bambini

 

> LEGGI L'ARTICOLO SUL CORRIERE DELLA SERA

 

Dallo scorso 30 novembre 4 team di medici e infermieri specializzati in area materno infantile, volontari storici della Fondazione Francesca Rava, si sono imbarcati su Nave Vulcano.

 

Nave Vulcano, la nave ospedale della Marina Militare che l'Italia ha inviato per la cura dei feriti nel conflitto israelo palestinese, ha trasportato anche un primo carico di medicinali specifici, forniture medicali e apparecchiature fornite dalla Fondazione Francesca Rava.

 

Durante la navigazione i volontari hanno attivato gli ecografi pediatrico e ostetrico e allestito la sala parto e la sala operatoria ostetrica, grazie anche al sostegno di Samsung Healthcare, una delle prime aziende che ha risposto al nostro appello.

 

Insieme ai sanitari della Marina Militare, medici e infermieri della Fondazione Francesca Rava, hanno accolto e fornito cure salvavita a donne e bambini trattati in emergenza chirurgica a Gaza e nello stesso ospedale di Al Arish.

 

Sono stati in grado di stabilizzare alcuni casi e preparali per il trasferimento al Children Hospital di Doha in Qatar, e di curare gli altri con le risorse presenti.

 

 

Qualche giorno prima di Natale su Nave Vulcano, grazie a Maita Sartori, ginecoloca e volontaria della Fondazione al nostro fianco da anni, e a Pinuccia Persico, la nostra ostetrica volontaria che ha assistito al parto, è nata Italia Ilin.

 

La sua mamma ha voluto darle il nome del nostro Paese, per ricordare le persone che l’hanno accolta, protetta e curata nel momento in cui aveva più bisogno.

 

"Nei giorni vissuti su Nave Vulcano, lo scorso mese di dicembre, in mezzo alla tragedia e alla sofferenza che portavano con sè, a bordo i bambini ed i loro familiari, ci è stato fatto il dono di condividere con loro la gioia e lo stupore di fronte al Miracolo della vita che nasce. Le mie mani hanno avuto il privilegio, inatteso e carico di emozione, di accogliere la nascita di Eleen (Ilin), subito dopo le mani di tutti i colleghi e di tutto l'equipaggio erano lì attorno a vegliare, protettive come una culla calda ed avvolgente" il racconto dell'ostetrica Pinuccia Persico.

 

 

"Siete qui per aiutare, siete qui per dimostrare la solidarietà, quella italiana non è seconda a nessuno, siete qui per dare conforto a chi ha bisogno indipendentemente dalle ragioni, dalle cause e dalle colpe” ha affermato il Presidente del Senato Italiano Ignazio La Russa durante la sua visita su Nave Vulcano il 21 dicembre.

 

Lunedì 5 febbraio Nave Vulcano è arrivata a La Spezia con a bordo 30 bambini, di cui 18 feriti gravemente o bisognosi di cure urgenti, e le loro famiglie.

 

Il quinto team di medici e infermieri volontari inviati dalla Fondazione Francesca Rava in Egitto ha accolto a bordo e assistito i piccoli pazienti durante la navigazione. Molti di loro necessitano di proseguire le cure mediche e saranno trasferiti negli ospedali italiani.

 

Ad attendere l’arrivo della Nave il Ministro degli Esteri Antonio Tajani, che ha ricordato la nascita di Italia Ilin e l’impegno costante della Fondazione Francesca Rava che, in sinergia con il Ministero della Difesa e la Marina Militare,  mette ancora una volta in campo la sua esperienza nelle emergenze che colpiscono mamme e bambini.

 

 

 

> LEGGI QUI LA NOTA STAMPA DI PALAZZO CHIGI

 

> DONA ORA

 

 

 

 

 

 

Canale - 06-12-2023 - Segnala a un amico


� 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia ETS
Informativa sulla privacy