Notizie

L’evasione dall’IPM Cesare Beccaria è un fatto grave. Ma non bisogna stigmatizzare tutti i ragazzi detenuti. Serve la vicinanza delle istituzioni e dei volontari

> Guarda il video dell'intervista di Mariavittoria Rava, Presidente di Fondazione Francesca Rava, su SkyTG24 su Facebook oppure su Instagram

 

(Milano, 27 dicembre) — Subito dopo i recenti fatti di cronaca che hanno visto l’evasione di 7 detenuti dall’Istituto Penale per i Minorenni Cesare Beccaria di Milano, rientrati alcuni giorni dopo nella struttura penitenziaria, Mariavittoria Rava, Presidente della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus, ha dichiarato: “Il 23 dicembre abbiamo trascorso con i ragazzi del Beccaria un pomeriggio di grande condivisione e umanità, con lo scambio di auguri e la consegna di doni in vista del Natale; una festività in cui la mancanza della famiglia diventa ancora più forte. Pur comprendendo la gravità dell’accaduto e la delicatezza del momento, proviamo molta preoccupazione per il disagio che abbiamo visto crescere nei ragazzi negli ultimi mesi. Proprio in questi momenti diventa sempre più importante il lavoro che la Fondazione Francesca Rava svolge nell’ambito del progetto Palla al Centro, che consente di intraprendere tante attività con i ragazzi dell’IPM Beccaria, insieme a centinaia di volontari anche aziendali, per portare competenze e relazioni umane fondamentali per costruire percorsi di rinascita. Da troppi anni il Beccaria è un “carcere chiuso” che rende difficile la contaminazione positiva dall’esterno e la responsabilizzazione della Comunità educante nella prevenzione del disagio minorile”.

 

 

Il progetto Palla al Centro della Fondazione Francesca Rava nasce 3 anni fa da un Accordo di collaborazione con il Tribunale per i minorenni di Milano e con il Centro per la Giustizia Minorile per la Lombardia. “L’obiettivo del progetto”, continua Mariavittoria Rava, “è proprio quello di creare percorsi di rinascita per i ragazzi detenuti e un ponte tra “dentro e fuori”, garantendo il trasferimento di competenze fondamentali per il loro futuro reinserimento sociale e lavorativo”.

Quindi Mariavittoria Rava conclude: “Auspichiamo che questo episodio non stigmatizzi tutti i giovani detenuti e che gli stessi possano sentire la presenza e la vicinanza delle Istituzioni e di tutti i volontari che operano quotidianamente per evitare che tornino a sbagliare ancora una volta. La Fondazione Francesca Rava è anche al fianco della Direzione, del personale e degli agenti di Polizia penitenziaria del Beccaria, con la speranza che un avvenimento come questo, seppur drammatico, possa velocizzare i lavori di riqualificazione della struttura affinché sia più vivibile per i ragazzi e per il personale, che deve essere urgentemente incrementato”.

 

 

Nell’ambito del progetto Palla al Centro sono state riqualificate dalla Fondazione Francesca Rava la palestra, restituita dopo tanto tempo ai ragazzi dell’Istituto Beccaria, e 4 aule nell’ex palazzina femminile. Tra le alleanze concluse, la Fondazione Francesca Rava ha realizzato anche un Protocollo di collaborazione con la Marina Militare, con la quale collabora sin dal terribile terremoto che nel 2010 colpì Haiti, e un Accordo di collaborazione con il Politecnico di Milano e con l’Università di Milano-Bicocca.

 

Sostieni il nostro lavoro all'IPM Beccaria!

 

> DONA ORA

 

Canale - 29-12-2022 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy