Notizie

EMERGENZA TERREMOTO HAITI, PADRE RICK E IL BAMBINO COL PANE

 

UN CUORE RARO SULLA STRADA PER BARRADÈRES

 

11 Ottobre

 

"La nostra missione è aiutare i più vulnerabili. Per farlo, a volte andiamo soprattutto nei luoghi più remoti e impegnativi per raggiungere le persone che sono state colpite più duramente dal recente terremoto e che hanno perso la speranza. Per portare cura e speranza in queste aree dobbiamo davvero buttarci nel fango e cercare strade e piste migliori.

 

Sulla strada per le Barradères, dopo aver superato molti ostacoli, siamo scesi in strada per rimuovere i massi che impedivano il passaggio delle auto. Qui abbiamo incontrato un bambino che vende pane all’ angolo del crocevia. "Come stai?" gridò a padre Rick. "Sembri stanco e affamato", continuò. "Certo, siamo stanchi", abbiamo risposto. Ha insistito per sapere dove stavamo andando con la squadra di St. Luke. Quando gli abbiamo detto che stavamo puntando a Barraderes, ha sottolineato seriamente quanto fosse difficile arrivarci e ci ha offerto un sacco di pane per il nostro viaggio e ci ha proposto di prendere un avocado dalla casa di suo padre.

Sorpresi dalla sua generosità, nonostante fosse molto povero, volevamo sapere perché era così gentile da offrirci del cibo. Ha risposto a Padre Rick: "Capisco quanto sia difficile per te arrivarci. Il pane che vendo viene da Port-au-Prince e ci vuole molto tempo per arrivarci".

Una domanda logica da porsi "perché, non fanno pane qui?"

Lui ha risposto spiegandoci come la loro panetteria è stata distrutta dal recente terremoto e non ha lasciato loro altra scelta che pagare prezzi alti per ottenere il pane da Port-au-Prince. Il pane è il cibo più facile per loro in questa comunità remota. Nonostante tutte le difficoltà di ottenere il pane da Port-au-Prince, gli abbiamo chiesto perché ci ha salutato con pane e avocado e la sua risposta è stata rivelatrice. "Per il resto della strada per Barraderes non troverai cibo." Mangiammo pane e avocado per saziarci, comprammo molti altri sacchi di pane e lo pagammo 3 volte il valore del regalo che intendeva farci. Infatti, non abbiamo trovato cibo lungo la strada, ma abbiamo bevuto acqua di cocco e mangiato il pane.

 

Questa storia ricorda alla squadra qualcosa che Padre Rick ci dice sempre: "Dimentica il tuo dolore così puoi andare ad alleviare il dolore di qualcun altro". Questo bambino ha messo da parte il suo dolore e ci offre il suo pane, il pane dal quale dipende anche la sopravvivenza della sua famiglia.

 

Questo è esattamente quello che fa ogni giorno il team della Fondazione St. Luke, dimentichiamo il nostro dolore per andare ad aiutare gli altri anche quando la strada è difficile, anche quando non c'è benzina. Prendiamo rischi molto elevati per le strade di Haiti e rimuoviamo le pietre nel percorso in modo da poter continuare ad aiutare. Se necessario, spingiamo i camion per continuare a fornire assistenza laddove è più utile. Il lavoro diventa costantemente più difficile perché i bisogni rimangono così numerosi — mentre la situazione nel paese peggiora. Ma noi rimaniamo qui, e continuano a lavorare. Grazie per continuare a sostenere il nostro lavoro, grazie per mettere da parte per un attimo il vostro dolore abbracciando chi soffre ancora di più, i bambini di Haiti.

 

AIUTACI! CLICCA QUI PER FARE LA TUA DONAZIONE

 

OPPURE CLICCA QUI PER DARE IL TUO AIUTO COSTANTE ADOTTANDO UN BAMBINO A DISTANZA

 

Canale Notizie - 15-10-2021 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy