Aiutaci

Domande e Risposte

 

PRIMA DI INIZIARE…

 

Chi può fare un’adozione a distanza?

Tutti possono aiutare i nostri bambini, una singola persona, una coppia, una famiglia. Nel caso di gruppi più estesi (ad esempio un gruppo di colleghi, di amici o una società) è necessario indicare sempre una singola persona al suo interno come referente stabile, anche per dare un punto di riferimento al bambino.

 

Vorrei regalare un’adozione a distanza. Come funziona?

L’adozione a distanza può diventare anche dono d’amore davvero speciale, è un tenero gesto di solidarietà che ti permette di festeggiare tante ricorrenze insieme ai bambini di N.P.H..

Per donare un’adozione a distanza devi indicare nella domanda di adozione il tuo nome, numero di telefono e indirizzo e il nome e indirizzo della persona destinataria del dono; a te invieremo la ricevuta fiscalmente deducibile, mentre la persona a cui vuoi fare il regalo riceverà una cartellina adozione con la storia e la foto del bambino, alcune informazioni sulla struttura che lo ospita e consigli come gestire l’adozione a distanza.

Insieme alla cartellina il destinatario del dono riceverà anche un biglietto per informarlo che si tratta di un regalo da parte tua in occasione della ricorrenza che ci avrai indicato. Se hai qualche richiesta speciale contattaci in sede e saremo lieti di aiutarti a realizzarla.

 

 

INFORMAZIONI SULL’ADOZIONE A DISTANZA

 

Che informazioni ricevo sul mio bambino?

Riceverai una cartellina con una foto del bambino, una breve storia della sua vita e poi, durante l’anno, una foto nuova e, se va già a scuola, la pagella.

 

Come funziona la corrispondenza?

Clicca qui per tutte le informazioni sulla corrispondenza

 

Quanto dura un’adozione?

Un bambino ha bisogno di amore e sostegno giornaliero. Il tuo aiuto dà ogni giorno al bambino un riparo, cibo caldo, vestiti, cure, educazione scolastica, ma soprattutto il conforto di sapere che qualcuno, anche da lontano, pensa a lui come ad un figlio. Il bambino ha bisogno di te fino al giorno in cui può mantenersi da solo, cioè, normalmente, fino a quando ha terminato gli studi e/o ha appreso un mestiere.

L’adozione a distanza può comunque terminare in qualsiasi momento; in questo caso, è indispensabile che comunichi tempestivamente l’interruzione dell’adozione al nostro ufficio (senza peraltro dover fornire le motivazioni), affinché si possa al più presto trovare altri sostenitori per il bambino.

Salvo disdetta, l’adozione è da considerarsi automaticamente rinnovata di anno in anno.

 

Posso regalare qualcosa al mio bambino?

Naturalmente darai al tuo bambino una grande gioia con un regalo per il compleanno, per Natale o per un’altra occasione particolare. La cosa migliore è fare un regalo sotto forma di denaro, indicando la causale del versamento e il codice dell’adozione a distanza. Una parte della somma inviata viene utilizzata per acquistare un piccolo regalo per il bimbo, il resto viene accreditato su un fondo comune, detto “Fondo a Compartir”, a cui le Case Orfanatrofio attingono per organizzare festicciole, gite alla spiaggia, allo zoo, in pizzeria o altro e, quel che più conta, per tutti i bambini, anche quelli che non hanno padrini. Nella lettera che inviate, potete inserire foto, adesivi, figurine, trasferelli, cioè piccole cose che per i bambini sono cose già molto speciali. Escludete scatole di matite, pennarelli e altro materiale scolastico come quaderni, album da disegno ecc. che sono ingombranti e troppo pesanti. Infatti le regole di N.P.H. prevedono che non si inviino ai figliocci regali voluminosi e di valore, per ragioni di equità, in quanto non tutti i bambini ne ricevono e l’apertura dei pacchi risulterebbe, come ben potete immaginare, triste per molti. Si aggiunge il fatto che le spese postali sono notevoli e vengono a incidere sui costi del nostro Ufficio e anche degli Orfanotrofi che non possono ovviamente permettersi l’esborso per le tariffe della Dogana.

 

Posso andare a trovare il mio bambino? Può venire lui da me?

Non è possibile ospitare il bambino presso il proprio Paese, mentre consigliamo vivamente la visita presso la Casa N.P.H. dove vive. Tali visite rappresentano sempre una sorpresa gradita per i bambini e un’esperienza decisamente emozionante. Se vuoi visitare il tuo bambino devi contattare il nostro Ufficio Padrini che comunicherà alla Casa Orfanatrofio i tuoi piani di viaggio per stabilire insieme il giorno della visita; le spese e l’organizzazione del viaggio sono a tuo carico. Volentieri il nostro ufficio sarà a disposizione per darti tutte le informazioni necessarie.

 

Si può adottare in senso proprio il bambino?

No. I bambini che trovano ospitalità nelle case di N.P.H. hanno vissuto tragiche esperienze di abbandono, di abuso, di dolore, spesso proprio nell’ambito della loro famiglia di origine. Come tutti i bambini, hanno estremo bisogno di stabilità e sicurezza, di un posto che finalmente possano chiamare casa per sempre, dove possano vivere e crescere senza essere separati dai loro fratelli e sorelle che sono ciò che rimane della loro famiglia. In questo modo, possono continuare a vivere nel loro paese d’origine, imparandone la cultura e la lingua, e diventandone, un giorno, cittadini responsabili. Per questo la “regola morale” di N.P.H. è quella di non darli in adozione, salvo rarissime eccezioni.

 

Il mio bambino ha altri padrini e madrine?

Le spese mensili per ogni bimbo variano da 208 a 260 euro circa a seconda della Casa N.P.H. e del Paese dove si trova; ogni bimbo necessita quindi di 8-10 padrini che insieme garantiscono quanto serve al suo mantenimento annuale. I padrini possono appartenere a diversi Paesi europei e americani (potrebbe quindi capitare che un bambino abbia più padrini dello stesso Paese).

 

Posso rimanere in contatto con il bimbo quando esce da N.P.H.?

Il bimbo può uscire dalla Casa N.P.H. prima del tempo qualora un familiare stretto si renda disponibile e venga giudicato affidabile dalle assistenti sociali. In alternativa il ragazzo rimane nella struttura fino a quando non si rende indipendente, quindi fino a quando non ha completato gli studi e/o appreso un mestiere. In entrambi i casi nel momento in cui il bambino o il ragazzo esce dalla struttura non è più possibile mantenere un contatto con lui tramite la Fondazione.

 

Posso fare qualcosa di più in prima persona per il mio bambino?

Si, puoi diventare parte attiva della grande famiglia N.P.H. sensibilizzando ed informando i parenti, le scuole che frequentano i vostri figli, gli amici, i colleghi, la direzione dell’azienda dove lavorate, la parrocchia. Contattaci per raccontarci le tue idee o per organizzare una presentazione del nostro lavoro e dei nostri progetti.

 

La mia donazione per l’adozione a distanza è deducibile?

SI, la tua offerta è deducibile, sia come individuo che come azienda, essendo la Fondazione una Onlus. Devi solo conservare la documentazione relativa al versamento e la nostra ricevuta. A tal proposito compila con chiarezza la domanda di adozione a distanza in tutte le sue parti (compreso il numero di telefono e la conoscenza della lingua). Nel caso la persona che effettua la donazione per l’adozione dovesse cambiare avverti tempestivamente l’ufficio padrini.

 

Hai ancora domande?

Puoi in qualsiasi momento rivolgerti all'ufficio padrini [email protected], 02.54122917.

 

AIUTACI!

DONA SUBITO


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy